Categoria: Interviste

Intervista al nostro Capitano

img_3653

Come promesso, iniziamo a conoscere meglio la nostra rosa. E come non iniziare, se non dal nostro capitano Giovanni Rosamilia, giocatore d’esperienza con un’importante trascorso calcistico. Grande persona dentro e fuori dal campo.

Ciao Gio, iniziamo ponendoti le domande di rito, dove e quando sei nato, dove abiti e quale professione eserciti?
Ciao a tutti, allora sono nato ad Avellino il 14 agosto del 1980. Abito a Dino e lavoro presso una concessionaria a Pregassona.

Cercando alcune informazioni su di te abbiamo potuto notare la tua ottima carriera calcistica. Hai potuto vivere il calcio professionistico in Italia, giocando in grandi squadre e piazze calde come Udinese, Potenza, Avellino, Benevento, Nocerina, … vivendo realtà di serie A e Serie C. Quale è il tuo ricordo più bello?
Uno dei ricordi più belli é quello durante gli anni dell’Avellino in C1, in particolare il mio esordio allo stadio Partenio, lo stadio della mia città, dove da ragazzino andavo a tifare. La partita in questione era il primo turno di coppa Italia contro la Sampdoria, vincemmo tre a zero e riuscì anche a far gol. Un altro ricordo è l’esordio nell’Udinese (Serie A) in Coppa Italia contro il Venezia.

E adesso stai vivendo l’esperienza del calcio svizzero, quali sono secondo te le differenze tra il calcio italiano e quello nostro?
La differenza tra calcio italiano e quello svizzero è tantissima. In Italia si vive di calcio in qualsiasi categoria che giochi, qua in Svizzera il calcio sembre più un hobby.

Cosa ci puoi dire, in generale, sulla prima parte di campionato della nostra squadra?
La prima parte di campionato per me è stata molto positiva . Abbiamo cambiato tanto rispetto allo scorso anno e nonostante ciò siamo secondi dietro ad un novazzano che purtroppo per noi le sta vincendo tutte . L’unico rammarico e’ stata l’eliminazione dalla coppa Ticino.

E per quanto riguarda il tuo contributo personale fino a questo momento?
Io sono molto autocritico e penso sempre che posso dare di più!

Parlando un’pó della squadra attuale, cosa ci puoi dire della rosa?
Il Paradiso di quest’anno ha fatto un grosso passo in avanti. C’è una società forte che è riuscita a costruire una rosa di alto livello per affrontare al meglio la categoria.

Un ultima domanda e poi ti lasciamo andare. Domenica si andrà a giocare a Balerna contro una buona squadra, quinta in classifica. Cosa puoi dirci in merito?
Domenica sarà una partita difficilissima. Per noi è molto importante fare risultato, e facendo risultato a Balerna ci possiamo proiettare verso le ultime due gare di questo girone di andata con la consapevolezza di poter raggiungere gli obbiettivi prefissati a inizio anno.

Non ci resta che ringraziare il capitano per Il tempo che ci ha dedicato, augurandogli uno splendido proseguimento di giornata.
FCP